A Gaeta danni alla Signora del Vento:

due alberi spezzati

(ANSA) – ROMA, 17 NOV – A Gaeta la mareggiata che si è abbattuta sula costa ha danneggiata La Signora del Vento, il veliero italiano più grande dopo la Amerigo Vespucci, che ha rotto gli ormeggi. “E’ stato un triste risveglio, la Signora del Vento, un gioiello della nostra comunità scolastica e non solo, danneggiata dal maltempo.

“La Signora del Vento” è stata danneggiata dall’ondata di maltempo che ha colpito il Lazio e il territorio pontino. A rimanere vittima delle forti piogge e degli intensi temporali che si sono abbattuti sul litorale tirrenico anche il veliero simbolo di Gaeta.

Gaeta,  Alle prime ore dell’alba, a seguito delle pessime condizioni meteomarine abbattutesi sul Golfo e in particolare sull’area portuale di Gaeta, la Sala Operativa della Guardia Costiera di Gaeta è stata interessata da varie segnalazioni inerenti danni causati alle strutture portuali e alle unità navali che rompevano le cime di ormeggio e, sotto l’azione dei violenti marosi, venivano spinte sulla banchina ovvero in altre zone all’interno dell’area portuale. Gravi i danni subiti dal motoveliero “SIGNORA DEL VENTO” – in uso all’Istituto Nautico “CABOTO” di Gaeta, ormeggiata temporaneamente presso la radice della Banchina Cicconardi del porto commerciale di Gaeta, che subiva la rottura delle cime di ormeggio e il consequenziale allontanamento dal molo portuale.Dichiara la dirigente Maria Rosa Valente del G.CABOTO,fa chiarezza su quanto avvenuto stamane.

A seguito del forte vento da sud/est e del moto ondoso (con raffiche di vento fino a 90 km/h e onde alte fino a 4 metri) rendendo vana l’azione sinergica del comando di bordo e di tutti i servizi tecnici (Piloti-Rimorchiatori-Ormeggiatori) azione coordinata dalla Capitaneria di Porto. Nonostante il potenzimento dei cavi di ormeggio ( ben 18 ) alle ore 6:20 circa dopo aver rotto l’ultimo cavo la nave ha cominciato la sua deriva.

La SIGNORA DEL VENTO procedeva, così, alla lenta deriva fino a giungere nello specchio acqueo prossimo alla zona dei cantieri navali, ove si arenava a circa 15 metri dal molo e in un fondale di circa 3 metri, in galleggiamento. Non si sono registrate persone ferite. La motovedetta della Guardia Costiera di Gaeta, impiegata per verificare da vicino le condizioni della Signora del Vento non ha riscontrato alcuna forma di inquinamento nel circostante specchio acqueo. La situazione è costantemente monitorata, sia dai militari della Guardia Costiera che dai Servizi tecnico-nautici del porto, Piloti ed Ormeggiatori e dal personale del Registro italiano navale. Sono in corso, in queste ore, gli accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica dell’evento e le opportune valutazioni per la messa in sicurezza dell’unità e l’individuazione di un nuovo ormeggio alla Nave, anche in considerazione del probabile nuovo peggioramento delle condizioni meteo marine.

 

 

https://i0.wp.com/www.gaetaweb.it/wp-content/uploads/2019/11/0e14ea5eb61e49e53b1891a86a8c7395.jpg?fit=457%2C327https://i0.wp.com/www.gaetaweb.it/wp-content/uploads/2019/11/0e14ea5eb61e49e53b1891a86a8c7395.jpg?resize=150%2C150Redazione Gaeta WebCronacaNewscapitaneriadiporto,cercachetrovi.eu,comunedigaeta.it,convergenzeonline.it,cusu.it,gaetaweb.it,istitutonauticocaboto,mariarosavalente.it,prolocogaeta.it,prontointerventoartigiani.itA Gaeta danni alla Signora del Vento: due alberi spezzati (ANSA) - ROMA, 17 NOV - A Gaeta la mareggiata che si è abbattuta sula costa ha danneggiata La Signora del Vento, il veliero italiano più grande dopo la Amerigo Vespucci, che ha rotto gli ormeggi. 'E' stato un triste risveglio,...Responsabile Morena Stefanelli
Total Page Visits: 391 - Today Page Visits: 4